Scrivi un commento

Da questa pagina si possono inviare i commenti a dott. Paolo Racugno. Verranno letti dall'interessato e, poiché pubblici, anche da tutti gli Utenti.


Prima di inviare i propri scritti si prega di leggere le note contenute nelle informazioni .



Katrin Ooms, Gabriella Palmas, Eraldo Sanna Passino, Alessandra Orrù, Salvatore Petti, Franco Carta, Peppino Orrù, Annalisa Scano

           

              Lusingato e confuso per le vostre gentili espressioni di simpatia e di affetto vi ringrazio dal profondo del cuore ed in particolare ringrazio il gentile carabiniere Petti il quale pur non conoscendomi personalmente ha voluto manifestarmi con tanta affabilità la sua grata stima. Un abbraccio a tutti,

 

25/11/2014                                                                                                                                                                                     Paolo Racugno


Scrivi commento

Commenti: 19
  • #1

    Katrin Ooms (martedì, 11 novembre 2014 22:58)

    Dottore,
    I vostri insegnamenti restano impressi perchè carichi di energia, di passione per lo sport e sinceri. Ho passato anni bellissimi al Campo Rossi, GRAZIE!
    Con grande affetto e stima,
    Katrin Ooms

  • #2

    Gabriella Palmas (mercoledì, 12 novembre 2014 19:36)

    Dottore,
    La ringrazio tanto per le belle parole di ringraziamento che mi ha riservato in occasione dell'emozionante evento... A Prestissimo...

    Un grande abbraccio affettuoso.

  • #3

    Eraldo Sanna Passino (mercoledì, 12 novembre 2014 21:18)

    Caro Dottore,
    è un vero piacere ricordare con Lei momenti importanti e tanti percorsi in cui ci siamo incontrati.
    Con grande cordialità,
    Eraldo Sanna Passino

  • #4

    Alessandra Orrù (venerdì, 14 novembre 2014 13:11)

    Caro Dottore,
    mi ha fatto molto piacere rivederla e trovarla in splendida forma.
    E’ stata una serata piena di ricordi e di emozioni.
    Con affetto
    Alessandra Orrù

  • #5

    Salvatore Petti (domenica, 16 novembre 2014 13:54)

    Gentilissimo Dott. Racugno,
    sono molto onorato di conoscerla, anche se ho sentito molto parlare di Lei, delle Sue vittorie e della sua passione per i cavalli. Nella mia piccola carriera di Carabiniere a cavallo ho avuto dei grandi maestri, istruttori e Comandanti come Il grande Raimondo D'inzeo e il grande Giancarlo Gudierrez che Lei ha conosciuto. Avrei voluto avere il piacere e l'onore di stringerLe la mano e conoscere un grande cavaliere come Lei.
    Per me è un piacere inviarLe questa e-mail con la speranza che la leggerà.
    Le in vivo i miei migliori auguri.
    Salvatore Petti

  • #6

    FRANCO CARTA (domenica, 16 novembre 2014 17:32)

    CARO MAESTRO,
    RICORDO CON PIACERE TUTTI I SUOI CONSIGLI AVUTI TANTI ANNI FA'AL CAMPO ROSSI AI TEMPI DI
    INNOMINATO,AUSONIA,CALOGERO, CAMPEDA, RIMET,CORNELIA ED ALTRI !
    GRAZIE DOTTORE
    FRANCO CARTA

  • #7

    Peppino Orrù (lunedì, 17 novembre 2014 09:39)

    Che piacere vederla in perfetta forma come sempre ! Quanta nostalgia delle bellissime " pazzie " al
    Campo Rossi ! Tantissimi auguri. Con immutato affetto
    Peppino Orrù

  • #8

    annalisa scano (lunedì, 17 novembre 2014 13:51)

    La grinta e l'ottimismo che mi hanno sempre accompagnato vengono anche dalle giornate passate al campo Rossi in compagnia di un esempio così grande di sportività e generosità
    E che dire dei concorsi in maschera e delle passeggiate fuori dal maneggio.....le giornate passate a cavallo con lei sono tra i ricordi più belli che ho
    Grazie Annalisa

  • #9

    Giorgio Rotondi (martedì, 25 novembre 2014)

    Ciao zio! Il mondo è proprio globale, ho appreso del tuo sito dalla Siberia! Complimenti è proprio bello e completo, gli autori hanno fatto un gran lavoro a realizzarlo selezionando tra l'infinito materiale della tua grande carriera! Nel mio piccolo ne sono stato spettatore e ammiratore, ma qui si ha una visione documentale e fotografica della tua attività equestre e di parte dei tanti successi prestigiosi proprio ben presentata. Un abbraccio e a presto in sella! Giorgio

  • #10

    Stefano Deliperi (giovedì, 27 novembre 2014 15:59)

    Carissimo Dottore, carissimo Paolo,

    sei stato un grande Maestro di sport e del grande amore per i cavalli. Ci hai insegnato così tante cose e speriamo di averne imparato bene almeno qualcuna.
    Sei un bellissimo esempio per tutti noi, grazie, un grande abbraccio.

    Stefano

  • #11

    Marcello Colamatteo (mercoledì, 03 dicembre 2014 16:41)

    Caro Dottore, ricordo, come fosse accaduto ieri, le Sue lezioni ed i Suoi consigli; ricordo la sensazione provata nel montare un cavallo da Lei lavorato, meravigliosa sensazione di cavallo contemporaneamente sul posteriore ed in avanti che usa i suoi mezzi, senza inutili costrizioni. La ringrazio per tutto quello che mi ha trasmesso e che io ho provato a recepire ed acquisire. Con grande stima e affetto. Marcello Colamatteo

  • #12

    Titti Manca (sabato, 06 dicembre 2014 16:49)

    Anche se non si è ricordato di me....io invece ho stampate nella mente tutte le giornate passate insieme comprese le feste in maschera :D...ma soprattutto tutti i concorsi e i campi di gara che grazie a lei ho potuto varcare accompagnandomi fino alla vittoria di un campionato sardo...posso dire..infinitamente grazie e unico Dott. Racugno

  • #13

    Vincenzo Losinger (domenica, 21 dicembre 2014 15:01)

    Caro Paolo, auguri cordiali per molti anni di attività sportiva. Vincenzo e famiglia

  • #14

    alessandro trapani (venerdì, 13 febbraio 2015 09:44)

    Carissimo dott. Racugno , sono sicuro di non esere stato il migliore dei suoi allievi , ma di certo lei per me è stato il migliore dei maestri .
    La determinazione ,la forza e l'idea di non fermarsi mai di fronte a nessun ostacolo che ho imparato prima che dalle sue parole , dal suo esempio , mi sono serviti oltre che nell'equitazione nella vita.
    Lo splendido e lungo periodo del Campo Rossi nel quale ho conosciuto ragazzi e ragazze eccezzionali sono in assoluto il perido di formazione più importante che io abbia mai avuto e di questo devo ringraziare soltanto lei.

    la abbraccio con grandissimo affetto.

  • #15

    michele pinna (lunedì, 09 marzo 2015 12:55)

    Tanti anni fa un giovane e simpatico "collega" cavaliere di qualche anno più anziano di me mi diceva,con bonario sfottò, che io avevo "l'immaginetta di Racugno". Alludeva all'ammirazione per il mio Maestro, che sfociava, a suo dire, im vera e propria venerazione. Aveva ragione. Veneravo il mio Maestro e ne ero orgoglioso. Ma a quell'età si ha bisogno di idoli. E chi altro avrei dovuto venerare? Avevo davanti a me la forza atletica, il coraggio, la tecnica, la determinazione e la grande generosità.Quando sbagliavo qualcosa iniziava a spiegarmi come avrei dovuto fare. Poi smetteva di parlare, come se fosse tempo perso, montava sul cavallo e me lo faceva dimostrava con i fatti. Poi, ovviamente, toccava a me riprovare... Sono passati tanti anni, i cavalli sono ormai solo un bel ricordo, ma non dimenticherò mai il mio Grande Maestro. Che la forza e il coraggio lo accompagnino sempre. A me, per quello che può contare ne ha trasmesso una piccola parte, e da lì cerco ancora di attingere nei momenti di bisogno.
    Grazie Dottore, grazie Maestro.
    Il suo vecchio allievo
    Michele

  • #16

    Marcello Spissu (mercoledì, 08 aprile 2015 11:32)

    Gentilissimo Dottore, sono stato un suo allievo al Campo Rossi, forse uno tra gli ultimi prima che la scuola si trasferisse all'Ippodromo (se non sbaglio nel 1986-1987). Le sono sempre grato per i suoi preziosi insegnamenti, sia per quelli più "tecnici" che per quelli validi e applicabili nella vita di tutti i giorni, che solo un grande maestro può far comprendere tra le righe al suo allievo. Non sono diventato bravissimo (per colpa mia, non avendo proseguito il percorso che avevo iniziato), ma nutro ancora oggi, grazie a lei, un grande amore per i cavalli che spero di aver trasmesso ai miei figli, e quando posso, di tanto in tanto, faccio una passeggiata, cercando di richiamare a mente i suoi consigli. Un grande e affettuoso saluto. ms

  • #17

    claudio maria mancini (venerdì, 16 giugno 2017 15:23)

    sono il figlio del col. Mancini, capo della squadra di scherma dell'Aeronautica Militare fino al 1959. Certo Lei non si ricorda di me. Io, invece, di Lei, con molta simpatia. Avrei molto piacere di potere avere un suo piccolo scritto che possa completare quanto ho appreso sulle originidel pentathlon italiano dalmaestro Niccolò Perno del quale immagino Lei si ricordi. Come degli amici di questo: cap. Abba, ten. Curcio e ten. Obici. Se ne ha voglia può trovare l'inventario dell'archivio delmaestro Perno da me salvato e depositato presso la Biblioteca Nazionale di Roma. La ricerca su google è molto semplice. Il Suo scritto, se ne riceverò uno sarà destinato al Museo della Scherma e del Duello di Busto Arsizio, fondato e diretto dal maestro Toran, Con molti cordiali saluti. Claudio Maria Mancini (Roma Via Flaminia 695, 0019; 3383238608)

  • #18

    Francesco Sotgiu (sabato, 14 ottobre 2017 20:30)

    Sono il figlio del maresciallo Sotgiu ho visto con vero piacere le foto di tanti cavalieri e cavalli che ho conosciuto negli anni sessanta al campo rossi ed al Poetto ho anche avuto il piacere di vedere la foto di mio padre con il campione mirtillo però mi permetto di completare la storia del cavallo perché ho sempre saputo da mio padre che il primo proprietario di mirtillo era stato mio padre che lo aveva acquistato quando il cavallo era ancora un puledro e solo successivamente lo aveva venduto alla società che aveva la gestione dell'ippodromo del Poetto . Ritengo doverosa la precisazione .la ricordo con grande stima e simpatia e le porgo i miei più cari saluti.

  • #19

    Maurizio Muscas (venerdì, 22 dicembre 2017 12:53)

    Carissimo dottor Racugno, nel dolermi ancora di aver dimenticato di porLe i miei auguri per il Suo recente Genetliaco cerco oggi di rimediare augurandoLe gli auguri d'un sereno Natale ed un fausto Anno venturo.
    Le confesso inoltre un mio piccolo "peccato veniale": ovunque vada a montare ricordo a tutti d'essere Suo amico ricavandone così io stesso tantissimi stima e rispetto!
    Con infinite stima ed affetto, Maurizio Muscas.
    Cagliari